Tempo da mangiare

Se c’è una cosa che ho imparato è che il tempo vola e non torna più… e che quindi, salvo eccezioni, dovremmo stare più attenti a dire “non vedo l’ora” o ad annoiarci.
Alcuni popoli, per esempio in Sud America, vanno slow, hanno abitudini ben lontane da quelle frenetiche cui siamo abituati da queste parti.
Ma la cosa che mi fa specie è l'”anticipo” del tempo, fenomeno divenuto insopportabilmente frequente a tutti i livelli.
Ormai, se c’è una ricorrenza, ai telegiornali iniziano a ricordarla qualche giorno prima, un po’ come se per il mio compleanno mi facessero gli auguri una settimana prima: “auguri Sandro, fra una settimana è il tuo compleanno!”.
Ma quest’ansia è solo per “precedere” l’informazione della concorrenza, facendo quindi disinformazione con la complicità del pressappochismo ormai generalizzato, o è semplicemente l’applicazione del “mangiare il tempo” di cui sopra?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...